HOTEL ENROSADIRA

Un po’ di storia

La famiglia Rizzi è originaria di Campitello di Fassa. Il nonno Simone, come da tradizione, faceva il fabbro. Dal matrimonio con Domenica Soraruf nacquero quattro figli: Batestin, Simon, Luigi e Orsola.

Luigi, nato nel 1892, dopo aver frequentato la Scuola d’Arte di Campitello, si recò a Landshut in Baviera, perfezionandosi nel mestiere di decoratore. Durante la prima guerra mondiale fu catturato dai soldati russi ed imprigionato in Siberia; ma Luigi, con la caparbietà che lo contraddistingueva, riuscì ad evadere da quella lugubre prigione e trovò il modo per imbarcarsi e tornare in Italia.
Correva l’anno 1921.
Due anni dopo Luigi si sposò con Maria Lastei, dalla quale ebbe ben dodici figli: (Sino, Luigia, Simone (che diventò frate francescano), Gelso, Adolfo, Lidia, Resina, Mario, Gino (che prese il nome dal primogenito morto), Riccardo, Anita e Flora.

Lo Sport Hotel Enrosadira venne gestito sul finire degli anni cinquanta dai fratelli Mario e Riccardo. Mario, nato nel 1934, giunse giovanissimo a Merano per poi imparare il mestiere di imbianchino a Silandro. In seguito si spostò in Svizzera, dove rimase fino al 1958. Nel 1962 condusse all’altare colei che diventò sua moglie: Giuseppina Rizzi ed in seguito nacquero i loro cinque figli, Emanuela, Anita, Luciana, Maria Teresa e Francesco.

Per certi versi, anche Riccardo percorse la stessa strada di Mario: lavorò per qualche anno come imbianchino, dapprima a Silandro poi, come i fratelli, in Svizzera. In seguito diventò maestro di sci, fondando una propria scuola a Campitello di Fassa. Dalla moglie Erica Zahn sposata nel 1962, Riccardo ebbe i figli Daniela, Stefano e Tanja.

E’ dal 1957 che le famiglie gestiscono prima la pensione Enrosadira e dal 1962 lo Sport Hotel Enrosadira.

HOTEL ENROSADIRA

Una storia affascinante

E’ dal 1957 che le famiglie gestiscono prima la pensione Enrosadira e dal 1962 lo Sport Hotel Enrosadira.